METODOLOGIA

outplacement programma
4job

Sviluppiamo le tue aspirazioni professionali

In oltre 20 anni di esperienza nel mondo della transizione di carriera e crescita professionale, INTOO ha sviluppato la metodologia 4Job declinata su quattro livelli di professionalità: dirigenti, quadri, impiegati e operai.

Il programma si basa su quattro fasi complementari che vengono applicate in modo mirato per ciascun livello e personalizzate sugli obiettivi specifici della persona per seguire le sue aspirazioni professionali.

Tutte le persone affidate a INTOO sono supportate lungo l’intero percorso di transizione di carriera da consulenti specializzati che lavorano costantemente per ridurre i tempi di ripresa dell’attività.

Durante il lavoro di squadra che caratterizza i percorsi di sviluppo di carriera, tutti avranno la possibilità di incrementare le proprie competenze attraverso workshop tematici, webinar, piattaforme di e-learning e test di self-assessment, con il supporto logistico di postazioni di lavoro attrezzate.

La 4 fasi di 4Job

01.
BILANCIO
DI COMPETENZE

Nei primi incontri con il consulente INTOO la persona analizza in profondità il suo percorso professionale e viene supportata nel definire “cosa sa fare” e “cosa vuole fare” attraverso l’analisi delle proprie conoscenze, capacità e caratteristiche, sia professionali che perosnali.

Questa fare permetterà di valutare le diverse strade da percorrere nell’ambito del lavoro dipendente oppure autonomo.

02.
IL PROGETTO
PROFESSIONALE

Le competenze e gli obiettivi della persona, coniugate con le esigenze del mercato del lavoro, consentono di definire un progetto professionale realizzabile che guiderà tutto il percorso di rientro nel mondo del lavoro.

Avere un quadro completo delle proprie competenze e capacità e una visione chiara dei propri obiettivi permetterà alla persona di attuare azioni efficaci ed efficienti nella ricerca di nuove opportunità

03.
CACCIA E ATTIVITÀ
DI JOB SCOUTING

Il consulente INTOO affianca la persona nell’attività di ricerca di nuove opportunità professionali.

Si potenziano gli strumenti di comunicazione con il mercato: dal CV al profilo sui network professionali, alle lettere di autocandidatura, alla gestione e sviluppo del network.

In caso di avvio di un’attività autonoma o imprenditoriale, verrà messo a punto un business plan, una valutazione delle probabilità di successo, un piano di comunicazione e l’identificazione di finanziamenti.

04.
INSERIMENTO
E MONITORAGGIO

La persona, avvalendosi di un supporto costante da parte dei consulenti INTOO, valuterà e coglierà nuove opportunità professionali.

Saranno preparati insiem i colloqui di selezione attraverso simulazioni live, ne sarà fatta un’analisi congiunta per affinarne l’efficiacia e saranno valutate le alternative per prendere la decisione giusta e cogliere la miglior opportunità possibile.

Il rapporto con INTOO prosegue poi con il monitoraggio dell’inserimento nella nuova attività.

Servizi integrativi

Check up Previdenziale

Il quadro evolutivo del mercato del lavoro degli ultimi anni, unitamente alle modifiche normative che hanno interessato il quadro complessivo delle “pensioni” rende assolutamente necessaria, per ogni persona, la conoscenza della sua situazione contributiva ed un esame attento delle conseguenze che la stessa può avere se, come spesso accade, c’è un passaggio a gestioni previdenziali diverse da quelle di provenienza.

Il check previdenziale, oltre che fotografare la situazione attuale, aiuta a “prevedere” i vari scenari possibili e dare alla persona ulteriori elementi di decisione pur con tutte le riserve collegate ad una futura revisione dei trattamenti pensionistici.

Check up fiscale

Qualora la persona si trovi a scegliere di proseguire il suo percorso professionale con un’attività autonoma, con un contratto stipulato all’estero è opportuno fare una valutazione degli aspetti fiscali. Le normative di riferimento da considerare sono molteplici e necessitano, spesso, di integrazione con le conseguenze nel campo previdenziale.

Il colloquio di sostegno psicologico

Si rivolge alle persone che manifestano significativi livelli di sofferenza e disagio per la perdita del lavoro. Attraverso il colloquio di sostegno psicologico si vuol fornire alla persona gli stimoli necessari per incrementare il proprio livello di resilienza (fiducia in sé, indipendenza, determinazione, intraprendenza e perseveranza) e di positività.

Il recupero di un migliore benessere psico-sociale è infatti pienamente funzionale ed essenziale per raggiungere l’obiettivo della ricollocazione professionale.