IL PRIMO MAGGIO, UNA FESTA DI RIFLESSIONE E DI RINASCITA

primo maggio

«È la vita, la vita di chi lavora, nient’altro che la vita di chi lavora»

Così canta Bruce Springsteen in Factory. Fischia la sirena della fabbrica, l’uomo si alza dal letto, si veste, prende il suo pranzo, lavora e torna a casa.

È tutta qui la vita di chi lavora? Il primo maggio può essere l’invito a guardare sinceramente in faccia un interrogativo, la domanda su cosa sia il lavoro e le sue ragioni.È una routine, un dovere, un’opportunità?

La prima considerazione è che, in fondo, il soggetto del lavoro è la persona; è una considerazione non scontata perché troppo spesso ci si lascia trascinare dagli ordini del giorno, dalle riunioni, dalle to do list dimenticandosi però di noi stessi. Siamo noi a fare (oppure no) la differenza, ancor più di un brevetto o di un prodotto tecnologicamente avanzato: il nostro talento, la creatività, le skills tecniche e non tecniche. Il solo saper fare, le competenze acquisite non saranno mai sufficienti, se non quotidianamente accompagnate dalla vivacità della nostra persona, dal desiderio di non lasciar passare via nemmeno una giornata di lavoro.

La seconda considerazione, realistica, è che il lavoro sa mettere in crisi la persona. Il lavoro è sfida, complessità… È un luogo, cioè, dove è messa alla prova la fiducia in noi stessi, la stima – a volte così ridotta – che nutriamo verso chi siamo.Non dobbiamo smorzare questo impatto, ma lasciare che provochi in noi un moto nuovo.

Ecco che la terza considerazione, allora, sa unire le prime due: solo la persona potrà essere la protagonista del superamento di quella crisi dello status quo che il lavoro provoca. Solo così le inclinazioni naturali, l’aggiornamento continuo, le sfide del mercato accolte e non subìte contribuiranno a farci andare al lavoro con curiosità.

Il lavoro sarà, così, la messa alla prova di quanto desiderio di vita ancora ci è rimasto addosso. E allora che festa sia, una vera rinascita. Buon 1 maggio!

elizabethkirk1

elizabethkirk1

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi?

Categorie

Ultimi Post

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO

“Dopo diversi anni a lavorare sodo in una multinazionale, è come se non sapessi vederti fuori da lì, in una forma o un ruolo differente. Perciò, quando ho accolto l’esodo agevolato, ho avuto bisogno di qualcuno che sostenesse il mio percorso, un cammino durante il...

Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials
Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials

"Con l’allungamento della vita media spesso in salute, con prospettiva di vivere anche oltre 30 anni dopo il pensionamento, ma con importi pensionistici sempre più bassi, la longevità ormai fa parte della nostra quotidianità." Così inizia l'articolo scritto da Cetti...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI

Ha lavorato in multinazionali, aziende familiari e pubbliche, per circa 35 anni (dei quali 12 vissuti all’estero), oggi Andrea Quadrini, al suo ingresso nella sessantina, affronta una nuova fase della sua vita, quella di senior advisor in una dimensione di maggior...

OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI
OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI

Motivati, ingaggiati, preparati. La motivazione al lavoro è indipendente dall’età? Sì, dicono in coro accademici e studiosi della materia. Per essere più precisi si potrebbe dire che con l’età cambia non tanto la possibilità di essere motivati, ma ciò che motiva. Così...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI

La serenità professionale attrae opportunità Carlo Bianchini racconta il proprio percorso professionale partendo da qualcosa che lavoro non è: apre con la sua vita privata (la moglie, il figlio che studia ingegneria al Politecnico di Milano), l’importanza delle sue...

VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE
VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE

Carriera in ascesa: un desiderio non per tutti Il desiderio di una carriera in ascesa verticale non è obbligatorio. Partiamo da questa premessa perché non è per tutti e non lo è, soprattutto, in tutte le fasi della vita la volontà di accelerare sulla propria...

QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”
QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”

È necessario che le aziende puntino anche sulla formazione continua per mantenere alto l’engagement sul posto di lavoro Sono triplicati, in dieci anni, gli insoddisfatti del proprio posto di lavoro. Il dato è recentissimo, fa riferimento alla media italiana, e...

Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly
Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly

Gi Group Holding ha annunciato di aver completato con successo l'acquisizione delle attività europee di Staffing di Kelly Milano, 3 gennaio 2023(Nasdaq: KELYA, KELYB), leader a livello mondiale in soluzioni specializzate per i talenti. L’operazione rappresenta la più...