INSURANCE BUSINESS UNIT: UN’OCCASIONE PER LE COMPAGNIE E I LORO CLIENTI

La diversità arricchisce e aiuta l’innovazione.

Non c’è nulla di più vero, lo sa bene INTOO che con Alessandro Calì, una lunga esperienza alle spalle nel mondo delle risorse umane e Guido Scatolone, un passato a livello manageriale nel mondo delle assicurazioni e della riassicurazione, il primo gennaio scorso ha lanciato Insurance Business Unit.

Obiettivo: oltre a mantenere la consolidata leadership nell’erogazione dei servizi di outplacement ed employability per le Compagnie, quello di sviluppare ulteriormente i suoi servizi a supporto delle persone in ambito lavorativo all’interno delle polizze assicurative danni e vita e come benefit in ambito bancario/finanziario.

Un lavoro complesso, lungo otto anni, che ha richiesto competenze specifiche e tecniche, molta determinazione e la ferma convinzione che le organizzazioni oggi, indipendentemente dal settore in cui operano, hanno il dovere di ricoprire un importante ruolo sociale.

«All’interno del suo core business legato all’outplacement, all’employability, alla consulenza di carriera, INTOO è sempre stata orientata alla specializzazione dei servizi per settore», spiega Alessandro Calì, Direttore della nuova Business Unit. «Iniziare a offrire i nostri servizi anche alle direzioni Hr delle Compagnie assicurative è stato quindi un passo naturale. Con il tempo, però, ci siamo accorti che sarebbe stato interessante anche mettere a disposizione la nostra esperienza per allargare l’offerta dei prodotti assicurativi CPI, incrementandone così il loro valore aggiunto. Un’intuizione che ha suscitato fin da subito l’interesse degli operatori di mercato».

Passare dall’idea all’operatività non è però stato semplice. Inserire un servizio Hr all’interno del mondo assicurativo richiede, infatti, tecniche e competenze particolari perché si tratta di un comparto con normative e compliance completamente diverse da quelle che caratterizzano la sfera Hr. Un passaggio che INTOO è stata in grado di compiere grazie alla sua lungimiranza e alla decisione di investire su una professionalità come quella di Guido Scatolone, Responsabile della direzione tecnica della nuova Business Unit, fondamentale per poter fondere efficacemente le due anime del business.

Insurance Business Unit: un nuovo servizio di valore per gli assicurati

«Solo così è stato possibile inserire all’interno delle Polizze CPI, quelle a protezione del mutuo, servizi legati alla perdita di lavoro per aiutare le persone a ricollocarsi in maniera più rapida sul mercato», continua Calì.
Fino a quel momento, infatti, le Compagnie offrivano ai sottoscrittori di mutuo solo la possibilità di coprire le rate in caso di perdita di lavoro involontaria.

Un passo importante che è servito a INTOO per capire quanto l’ecosistema assicurativo e bancario avesse bisogno di introdurre servizi di valore all’interno dei propri prodotti. «E un’offerta di valore normalmente copre due sfere: quella dell’assistenza sanitaria e quella a difesa del patrimonio e quindi del lavoro», interviene Scatolone. «Guarda caso due aree dove l’azione dello Stato è sempre più debole. In particolare, nell’ambito dell’occupazione sappiamo benissimo quanto manchino in Italia politiche attive del lavoro davvero efficaci. Un problema di cui si parla da anni ma che continua a restare senza soluzioni concrete. Con il nostro servizio, invece, il mondo assicurativo ha iniziato a occuparsi anche di questo problema, trovando in INTOO il partner ideale per la consolidata esperienza nel campo delle risorse umane e per l’alta professionalità dei suoi consulenti, confermata dalla sua posizione di leader di mercato».

Una nuova opportunità per il mercato assicurativo

Il passo successivo è stato quello di saper cogliere un’altra importante esigenza del mercato assicurativo: ampliare il dialogo con la clientela offrendo una gamma di servizi in grado di rispondere alle diverse esigenze delle persone. «Da qui l’idea di inserire nei prodotti assicurativi anche altri servizi offerti da INTOO, come la consulenza di carriera, oggi più che mai strategica», precisa Calì. «Ma anche l’orientamento al primo impiego per i giovani neo laureati e neo diplomati, in modo da dare loro riferimenti specifici su come presentarsi alle aziende e su quali canali utilizzare per cercare lavoro. E, infine, la consulenza pensionistica, fondamentale per prendere decisioni in un contesto regolamentato da una normativa in perenne cambiamento.

Tutto questo offre, alle Compagnie assicurative, la possibilità di mettere a disposizione degli assicurati una gamma di servizi in grado di rispondere alle necessità legate al mondo del lavoro dell’intero nucleo famigliare».

Sviluppare tutti questi servizi nei prodotti assicurativi è il cuore pulsante della nuova Business Unit di INTOO.  E il mercato apprezza. «Al momento siamo operativi su 35 mila polizze l’anno», conclude Scatolone, «ma per la fine del 2023, con tutto il nostro team di persone, ci siamo posti l’obiettivo di raggiungere un incremento del 50%. Sarà una grande sfida, lo sappiamo bene, ma contiamo di vincerla».

 

Vuoi sapere di più su Insurance Business Unit?

elizabethkirk1

elizabethkirk1

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi?

Categorie

Ultimi Post

Longevity in azienda: 5 linee guida per iniziare a occuparsene
Longevity in azienda: 5 linee guida per iniziare a occuparsene

"I trend demografici riguardano sempre più le organizzazioni e la longevità è oggi al primo posto; è necessario che venga vista come una risorsa, piuttosto che come una criticità." Queste le parole di Alessandra Giordano direttore Employability e Career Development di...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO

“Dopo diversi anni a lavorare sodo in una multinazionale, è come se non sapessi vederti fuori da lì, in una forma o un ruolo differente. Perciò, quando ho accolto l’esodo agevolato, ho avuto bisogno di qualcuno che sostenesse il mio percorso, un cammino durante il...

Longevità al lavoro: le 5 mosse per farne un’opportunità
Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials

"Con l’allungamento della vita media spesso in salute, con prospettiva di vivere anche oltre 30 anni dopo il pensionamento, ma con importi pensionistici sempre più bassi, la longevità ormai fa parte della nostra quotidianità." Così inizia l'articolo scritto da Cetti...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI

Ha lavorato in multinazionali, aziende familiari e pubbliche, per circa 35 anni (dei quali 12 vissuti all’estero), oggi Andrea Quadrini, al suo ingresso nella sessantina, affronta una nuova fase della sua vita, quella di senior advisor in una dimensione di maggior...

OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI
OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI

Motivati, ingaggiati, preparati. La motivazione al lavoro è indipendente dall’età? Sì, dicono in coro accademici e studiosi della materia. Per essere più precisi si potrebbe dire che con l’età cambia non tanto la possibilità di essere motivati, ma ciò che motiva. Così...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI

La serenità professionale attrae opportunità Carlo Bianchini racconta il proprio percorso professionale partendo da qualcosa che lavoro non è: apre con la sua vita privata (la moglie, il figlio che studia ingegneria al Politecnico di Milano), l’importanza delle sue...

VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE
VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE

Carriera in ascesa: un desiderio non per tutti Il desiderio di una carriera in ascesa verticale non è obbligatorio. Partiamo da questa premessa perché non è per tutti e non lo è, soprattutto, in tutte le fasi della vita la volontà di accelerare sulla propria...