PER UN NUOVO INIZIO OCCORRE FARE SPAZIO!

inizio nuovo lavoro

Esistono alcune figure professionali che mettono ordine nel nostro armadio:

ci sono vestiti che conserviamo solo per affezione, maglie bucate che andrebbero buttate ma “no, come faccio, probabilmente mi può tornare utile”, pantaloni ormai troppo stretti, “ma credo di poter perdere peso e poi sono degli evergreen, sempre di moda”. Ecco, chi fa ordine nell’armadio regala una nuova veste alla persona: non solo come abbigliamento, ma, soprattutto, come mentalità. Si fa ordine fuori per fare ordine dentro, si dice.

Ecco, la nostra persona è come un armadio e chi mette ordine è il mercato del lavoro stesso. Il mercato suggerisce quel che è troppo stretto, quel che è vecchio, quel che non è assolutamente evergreen e che ha bisogno di un aggiornamento continuo.È un termine di paragone semplice, forse, ma molto realistico. Spesso quel che manca è uno screening realistico su chi siamo, sulla persona che siamo diventati, sul profilo che ci siamo costruiti, che può sembrare indistruttibile, intoccabile. Ma non è così. Non c’è posizione che ci ripari dal tempo che passa, dai cambiamenti continui, dagli imprevisti che, per fortuna, la vita sempre riserva.

L’unica chiave per essere sopraffatto è che conoscere se stessi. Non basta, infatti, avere chiari gli obiettivi o sapere dove vogliamo crescere. Il punto è analizzare l’esistente, un bilancio chiaro e sincero di quel che siamo, sappiamo, conosciamo. E anche di quel che non siamo ancora, non sappiamo per nulla o poco e di quel che non conosciamo. Ma ancora di più vedere quel che il mercato chiede. Non è facile e la paura del nuovo non passa mai di moda.Dovremo chiederci cosa sappiamo fare, cosa migliorare, quali competenze sono veramente utili, quali richieste dal mercato del lavoro, quali da aggiornare, quali dovremo mettere da parte, quali conoscenze richiedono un ulteriore investimento e quali, invece, non ci possiamo permettere di non avere, cosa il mercato del lavoro si aspetta da un profilo come il nostro, o se possa essere l’ora di mettersi in proprio… Il nostro tempo e le nostre energie sono notevoli ma limitati; per questo, come nell’armadio, abbiamo il compito di liberare spazio per quel che vale e veramente non può mancare.

elizabethkirk1

elizabethkirk1

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi?

Categorie

Ultimi Post

Longevity in azienda: 5 linee guida per iniziare a occuparsene
Longevity in azienda: 5 linee guida per iniziare a occuparsene

"I trend demografici riguardano sempre più le organizzazioni e la longevità è oggi al primo posto; è necessario che venga vista come una risorsa, piuttosto che come una criticità." Queste le parole di Alessandra Giordano direttore Employability e Career Development di...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO

“Dopo diversi anni a lavorare sodo in una multinazionale, è come se non sapessi vederti fuori da lì, in una forma o un ruolo differente. Perciò, quando ho accolto l’esodo agevolato, ho avuto bisogno di qualcuno che sostenesse il mio percorso, un cammino durante il...

Longevità al lavoro: le 5 mosse per farne un’opportunità
Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials

"Con l’allungamento della vita media spesso in salute, con prospettiva di vivere anche oltre 30 anni dopo il pensionamento, ma con importi pensionistici sempre più bassi, la longevità ormai fa parte della nostra quotidianità." Così inizia l'articolo scritto da Cetti...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI

Ha lavorato in multinazionali, aziende familiari e pubbliche, per circa 35 anni (dei quali 12 vissuti all’estero), oggi Andrea Quadrini, al suo ingresso nella sessantina, affronta una nuova fase della sua vita, quella di senior advisor in una dimensione di maggior...

OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI
OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI

Motivati, ingaggiati, preparati. La motivazione al lavoro è indipendente dall’età? Sì, dicono in coro accademici e studiosi della materia. Per essere più precisi si potrebbe dire che con l’età cambia non tanto la possibilità di essere motivati, ma ciò che motiva. Così...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI

La serenità professionale attrae opportunità Carlo Bianchini racconta il proprio percorso professionale partendo da qualcosa che lavoro non è: apre con la sua vita privata (la moglie, il figlio che studia ingegneria al Politecnico di Milano), l’importanza delle sue...

VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE
VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE

Carriera in ascesa: un desiderio non per tutti Il desiderio di una carriera in ascesa verticale non è obbligatorio. Partiamo da questa premessa perché non è per tutti e non lo è, soprattutto, in tutte le fasi della vita la volontà di accelerare sulla propria...