Quali sono le regole d’oro per fare networking sia online che offline

/di Marilù Anaclerio

Se è vero che il networking in Italia è uno dei principali canali di ricollocazione (in particolare per i profili medio-alti), è però importante che esso sia “regolamentato” da attività efficaci e periodiche. Moltissimi ad oggi hanno, infatti, la possibilità di comunicare con gli altri a tutti i livelli e in tutte le dimensioni spazio-temporali ed è proprio per questo che si rende necessario un modo di relazionarsi distintivo e di impatto.

Un modo che tenga conto, non solo di una comunicazione virtuale, ma anche di momenti di incontro off line nei quali avere la possibilità di intensificare la relazione.

Quali sono, quindi, le azioni essenziali per dare il via in modo corretto alla creazione ed implementazione della propria rete di contatti? Di seguito le principali:

  • AVERE UN PROFILO SUI SOCIAL NETWORK PROFESSIONALI (principalmente Linkedin) AGGIORNATO ed APPEALING, esaustivo nei contenuti e nei punti di forza distintivi.
  • SEGUIRE ED INTERVENIRE CON ARGOMENTI INTERESSANTI NEI FOCUS GROUP A CUI SI è ISCRITTI all’interno di social communities on line, in modo da rendere il proprio profilo evidente ed interessante.
  • RENDERE SISTEMATICA LA PROPRIA ATTIVITA’ DI IMPLEMENTAZIONE DEI CONTATTI, attraverso l’attivazione in primis di quelli di primo livello (persone che già si conoscono), perché questi attivino a loro volta i loro contatti diretti e facciano così da ponte. Questa attività permetterà nel tempo di aumentare esponenzialmente la propria rete di relazioni.
  • CREARE DELLE MAIL MOTIVAZIONALI AD HOC, CUSTOMIZZATE SUL TIPO DI AZIENDA E DI INTERLOCUTORE A CUI SI STA SCRIVENDO. Questo, a prescindere dal fatto che ci sia una posizione aperta, ma anche solo per dare il via ad un contatto che, anche nel medio-lungo periodo, possa portare a delle evoluzioni concrete professionali.
  • MANTENERE VIVE LE RELAZIONI, sia quelle consolidate che quelle più recenti, attraverso attività periodiche di ricontatto (tramite i social, ma anche in occasione di eventi, oppure con una e-mail/telefonate per un breve saluto/aggiornamento o per fare gli auguri approfittando delle festività).

Attenzione a non essere, però, eccessivamente invasivi e a “misurare” con buon senso (e a seconda anche del tipo di interlocutore) le attività di refresh periodico del contatto.

  • PARTECIPARE A CONGRESSI, EVENTI, SEMINARI utili, non solo per un aggiornamento sull’area professionale di interesse, ma anche per fare nuove conoscenze, per dare (e soprattutto) ricevere biglietti da visita (in modo da poter “riutilizzare” il contatto anche successivamente), nonché per poter esporre il proprio punto di vista nel corso del meeting e, magari, risultare validi interlocutori da tenere in considerazione.
  • PORTARE SEMPRE CON SE’ UN BIGLIETTO DA VISITA. Anche nel caso in cui stiate vivendo una transizione lavorativa o abbiate perso il lavoro. Nel biglietto da visita potete, infatti, riportare anche solo il nome e cognome, i recapiti di mail e di cellulare e la vostra area professionale (ad es: Dr Mario Rossi, e-mail……, cell ……., Esperto Amministrazione e Finanza). Il portarlo con voi vi consentirà di presentarvi ai vostri interlocutori come dei professionisti esperti, a prescindere dal fatto che lavoriate o meno in un’azienda. Inoltre vi darà l’occasione di ricevere in cambio altri biglietti da visita che andranno ad aumentare il vostro database di contatti.
  • ESSERE AGGIORNATI SUI CAMBI DI POLTRONA, I MUTAMENTI DI MERCATO, LE RIORGANIZZAZIONI aziendali. Questo vi consentirà di agire in prima battuta su quelle situazioni societarie che al momento offrono maggiori opportunità ed aperture. Tale aggiornamento può avvenire sia attraverso la lettura di periodici specializzati, ma anche tramite la partecipazione a social communities che fanno continua attività di sharing di queste informazioni.

Un file excel sicuramente vi aiuterà nel razionalizzare e memorizzare tutti i contatti derivanti da queste azioni. E’ molto importante darsi un metodo anche di “catalogazione” delle attività di networking, soprattutto quando i contatti cominciano a diventare molti e si rischia di perdere informazioni importanti!

Se desideri saperne di più sulle azioni essenziali per creare ed implementare la rete di contatti Registrati Qui!

elizabethkirk1

elizabethkirk1

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi?

Categorie

Ultimi Post

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO

“Dopo diversi anni a lavorare sodo in una multinazionale, è come se non sapessi vederti fuori da lì, in una forma o un ruolo differente. Perciò, quando ho accolto l’esodo agevolato, ho avuto bisogno di qualcuno che sostenesse il mio percorso, un cammino durante il...

Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials
Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials

"Con l’allungamento della vita media spesso in salute, con prospettiva di vivere anche oltre 30 anni dopo il pensionamento, ma con importi pensionistici sempre più bassi, la longevità ormai fa parte della nostra quotidianità." Così inizia l'articolo scritto da Cetti...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI

Ha lavorato in multinazionali, aziende familiari e pubbliche, per circa 35 anni (dei quali 12 vissuti all’estero), oggi Andrea Quadrini, al suo ingresso nella sessantina, affronta una nuova fase della sua vita, quella di senior advisor in una dimensione di maggior...

OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI
OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI

Motivati, ingaggiati, preparati. La motivazione al lavoro è indipendente dall’età? Sì, dicono in coro accademici e studiosi della materia. Per essere più precisi si potrebbe dire che con l’età cambia non tanto la possibilità di essere motivati, ma ciò che motiva. Così...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI

La serenità professionale attrae opportunità Carlo Bianchini racconta il proprio percorso professionale partendo da qualcosa che lavoro non è: apre con la sua vita privata (la moglie, il figlio che studia ingegneria al Politecnico di Milano), l’importanza delle sue...

VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE
VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE

Carriera in ascesa: un desiderio non per tutti Il desiderio di una carriera in ascesa verticale non è obbligatorio. Partiamo da questa premessa perché non è per tutti e non lo è, soprattutto, in tutte le fasi della vita la volontà di accelerare sulla propria...

QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”
QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”

È necessario che le aziende puntino anche sulla formazione continua per mantenere alto l’engagement sul posto di lavoro Sono triplicati, in dieci anni, gli insoddisfatti del proprio posto di lavoro. Il dato è recentissimo, fa riferimento alla media italiana, e...

Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly
Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly

Gi Group Holding ha annunciato di aver completato con successo l'acquisizione delle attività europee di Staffing di Kelly Milano, 3 gennaio 2023(Nasdaq: KELYA, KELYB), leader a livello mondiale in soluzioni specializzate per i talenti. L’operazione rappresenta la più...