QUATTRO RAGIONI PER CUI DOVRESTI SCEGLIERE UN PROGRAMMA DI OUTPLACEMENT

outplacement programma

Perdere il lavoro è considerato come una delle cinque situazioni più stressanti nella vita di una persona. Spesso quando questo accade ci si sente sopraffatti dallo stress. Perché succede?

Ci si chiede se le nostre skill sono ancora spendibili sul mercato o ormai superate, cosa fare e da dove iniziare. In questa situazione, può essere difficile rimanere concentrati e individuare quali sono i prossimi passi da intraprendere.

Se non hai ancora preso in considerazione le informazioni sui programmi di outplacement potresti lasciarti sfuggire la risposta alle tue domande. Quindi fai un bel respiro, rivedi le informazioni raccolte e cerca di trarre vantaggio dal supporto che un programma di Outplacement ha da offrirti.

Se hai bisogno di info puoi sempre scriverci a intoo@intoo.it

 

Ecco le quattro ragioni per le quali conviene utilizzare il supporto fornito dalla ricollocazione.

Può aiutarti ad essere ottimista sulla tua ricerca di lavoro.Quando si perde il lavoro, a volte può essere difficile essere ottimisti riguardo al futuro. Si può provare ancora rabbia e risentimento nei confronti dell’ex datore di lavoro e riguardo le circostanze che ci hanno portato alla perdita del lavoro. Allo stesso tempo, avere un approccio negativo non solo rende difficile rimanere motivati durante la ricerca di un lavoro, ma tale approccio traspare anche quando ci si presenta sia online che al telefono o di persona.

I coach esperti in transizione di carriera sono specializzati nell’aiutare chi cerca lavoro, guidandoli in una ricerca produttiva e proattiva. Possono aiutare a motivarti, fornendoti un chiaro programma dei passi da seguire, di modo che, passo dopo passo, ci si trovi sulla via per una nuova grande opportunità professionale. Il coach può anche aiutarti a raccontare la tua storia, così che quando ti verrà chiesto della tua ultima esperienza lavorativa, potrai rispondere con un tono positivo che sottolinea i tuoi risultati invece degli aspetti che ti hanno portato a perdere il lavoro.

Il coach e gli altri consulenti del servizio di Outplacement possono anche aiutarti con il personal branding, che include il tuo profilo LinkedIn, curriculum, cover letter, ma anche nell’identificare il target della tua ricerca di lavoro, la capacità di negoziare un’offerta e tanto altro.Tutto questo, ti aiuterà ad accrescere la fiducia in te stesso e a raggiungere il risultato.

Può aiutarti a trarre il massimo dal tuo network

Non tutti si sentono a loro agio a fare networking, tuttavia è fondamentale nel mercato del lavoro attuale. I coach esperti in transizione di carriera possono supportare tutti coloro che cercano lavoro aiutandoli a sviluppare, in diversi modi, la loro capacità di networking, sia per chi ha appena iniziato a sviluppare la propria rete di contatti sia per chi ha una rete già sviluppata e consolidata. In passato, il networking si basava maggiormente su relazioni sviluppate di persona e tramite eventi. Oggi, invece, la strategia per sviluppare un buon network dipenda dalla presenza online e sulle persone con le quali si è in contatto.Un coach può fornirci suggerimenti su come utilizzare efficacemente questi due elementi, di modo da cogliere opportunità di cui non avresti mai saputo dell’esistenza, o aiutarti a superare il primo step per un’opportunità di lavoro a cui tieni particolarmente.

Ricerche mostrano che circa l’80% di chi cerca lavoro trova la propria futura occupazione anche grazie ai contatti che ha sviluppato nella sua rete di conoscenze. Coach e consulenti di outplacement possono aiutarti a scoprire chi all’interno del tuo network può condurti verso la tua prossima esperienza lavorativa. Il coach può anche aiutare a farti notare dai recruiters, scoprendo così posizioni lavorative non pubblicizzate, e supportandoti nello sviluppare, mantenere e accrescere il tuo network cosi da aumentare le possibilità di essere considerato per tutte quelle opportunità professionali che ti interessano di più.

Non ha nessun costo ed è anche un utile investimento per sviluppare la tua carriera

Il supporto di ricollocazione professionale fornito dal datore di lavoro non ha nessun costo per te (per info e supporto puoi scriverci a intoo@intoo.it). Quindi, perché iniziare e proseguire da soli quando si può avere il supporto di qualcuno esperto nel guidarci verso la nostra nuova opportunità professionale? I professionisti di ogni livello di esperienza possono beneficiare dall’avere un consulente che li aiuta a definire gli obiettivi di carriera di breve e lungo termine, insieme al proprio personal branding.Molti candidati passano da una posizione lavorativa ad un’altra o da un ruolo ad un altro senza una strategia di carriera di lungo periodo. Potrebbe essere oggi il momento giusto per cambiare posizione lavorativa, ottenendo il ruolo che si è sempre desiderato oppure il ruolo che nemmeno pensavamo di poter ricoprire. Un consulente di carriera può aiutarti ad individuare una strategia per raggiungere tale obiettivo. Utilizzare il tuo tempo e le risorse fornite da un programma di outplacement, può trasformare un periodo complicato in una grande opportunità.

Può ridurre il tempo impiegato nella ricerca di un nuovo lavoro

Secondo alcune statistiche si stima che il tempo medio per trovare un lavoro è di circa 23 settimane. Utilizzando un programma di outplacement puoi anche ridurlo. Il processo di ricerca del lavoro è molto di più del trovare posizioni aperte e inviare il proprio curriculum. Riguarda, infatti, capire quale possa essere il lavoro che ci rende più felici e nel quale puoi sfruttare al meglio le tue competenze. Riguarda, inoltre, adattare il curriculum in funzione del lavoro che vuoi ottenere, personalizzando le tue cover letter e sviluppando il tuo personal brand. Riguarda anche allenare le tue capacità di affrontare un colloquio, prepararti per il primo incontro e sapere come negoziare un’offerta di lavoro.

Ma anche ad aiutarti a sapere cosa non fare. Come ad esempio, impiegare tutto il tuo tempo cercando tra gli annunci il lavoro perfetto, o commettere gli errori più comuni nella ricerca del lavoro nello sviluppare il proprio network e nell’affrontare colloqui, o ancora sottovalutarsi durante la fase di negoziazione di un’offerta di lavoro.

Il supporto di ricollocazione professionale può aiutarti a creare un piano di azione nella ricerca del lavoro che sia tagliato su di te, sulle tue esigenze e obiettivi e che renda l’esperienza di ricerca di un’opportunità lavorativa produttiva, stimolante e soprattutto efficace.

Ognuno di noi può aver bisogno di un supporto quando perde il proprio posto di lavoro. Come si è visto il supporto fornito da un percorso di Outplacement aiuta a superare il momento di difficoltà e facilità la ricerca di una nuova opportunità lavorativa. Sta a noi, quindi, decidere se essere aperti ad iniziare questo grande viaggio.

elizabethkirk1

elizabethkirk1

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi?

Categorie

Ultimi Post

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO

“Dopo diversi anni a lavorare sodo in una multinazionale, è come se non sapessi vederti fuori da lì, in una forma o un ruolo differente. Perciò, quando ho accolto l’esodo agevolato, ho avuto bisogno di qualcuno che sostenesse il mio percorso, un cammino durante il...

Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials
Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials

"Con l’allungamento della vita media spesso in salute, con prospettiva di vivere anche oltre 30 anni dopo il pensionamento, ma con importi pensionistici sempre più bassi, la longevità ormai fa parte della nostra quotidianità." Così inizia l'articolo scritto da Cetti...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI

Ha lavorato in multinazionali, aziende familiari e pubbliche, per circa 35 anni (dei quali 12 vissuti all’estero), oggi Andrea Quadrini, al suo ingresso nella sessantina, affronta una nuova fase della sua vita, quella di senior advisor in una dimensione di maggior...

OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI
OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI

Motivati, ingaggiati, preparati. La motivazione al lavoro è indipendente dall’età? Sì, dicono in coro accademici e studiosi della materia. Per essere più precisi si potrebbe dire che con l’età cambia non tanto la possibilità di essere motivati, ma ciò che motiva. Così...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI

La serenità professionale attrae opportunità Carlo Bianchini racconta il proprio percorso professionale partendo da qualcosa che lavoro non è: apre con la sua vita privata (la moglie, il figlio che studia ingegneria al Politecnico di Milano), l’importanza delle sue...

VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE
VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE

Carriera in ascesa: un desiderio non per tutti Il desiderio di una carriera in ascesa verticale non è obbligatorio. Partiamo da questa premessa perché non è per tutti e non lo è, soprattutto, in tutte le fasi della vita la volontà di accelerare sulla propria...

QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”
QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”

È necessario che le aziende puntino anche sulla formazione continua per mantenere alto l’engagement sul posto di lavoro Sono triplicati, in dieci anni, gli insoddisfatti del proprio posto di lavoro. Il dato è recentissimo, fa riferimento alla media italiana, e...

Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly
Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly

Gi Group Holding ha annunciato di aver completato con successo l'acquisizione delle attività europee di Staffing di Kelly Milano, 3 gennaio 2023(Nasdaq: KELYA, KELYB), leader a livello mondiale in soluzioni specializzate per i talenti. L’operazione rappresenta la più...