E Tu ti assumeresti?

/di Roberta Cassina

 

Prova a metterti nei panni del selezionatore: hai ricevuto decine, se non centinaia, di curricula per un’unica posizione e hai il compito di trovare nel minor tempo possibile il candidato ideale. Prima di tutto scarterai i cv non attinenti, poi inizierai a convocare i profili che più ti hanno colpito e convinto. Quando avrai individuato una buona rosa di persone, probabilmente non andrai oltre. Pertanto il punto sta proprio qui, essere convincenti, farsi ricordare al primo colpo.

La vecchia tecnica dell’esagerazione è una via per farsi notare, ma è totalmente da scartare. Non millantiamo di sapere 3 lingue, può essere che il selezionatore le conosca e ci faccia qualche domanda, evitiamo figuracce.

Cerchiamo piuttosto di capire a che punto siamo arrivati nella nostra storia professionale e dove vogliamo andare.

Siamo semplici e diretti, la semplicità non è sinonimo di banalità ma dell’aver ben chiaro in testa le nostre competenze, conoscenze e ambizioni. Serve una buona dose di autoanalisi, sia delle caratteristiche personali che professionali.

Non è affatto un lavoro facile perché spesso da vicino non si vede bene l’insieme e soprattutto si è troppo coinvolti per giudicare.

INTOO mette a tua disposizione dei consulenti formati ed esperti nel tracciare il bilancio delle competenze. Non sprecare tempo inutilmente, diversi tentativi falliti rischiano di scoraggiarti.

Riscopriti con INTOO! Registrati Gratuitamente

 

elizabethkirk1

elizabethkirk1

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi?

Categorie

Ultimi Post

Longevity in azienda: 5 linee guida per iniziare a occuparsene
Longevity in azienda: 5 linee guida per iniziare a occuparsene

"I trend demografici riguardano sempre più le organizzazioni e la longevità è oggi al primo posto; è necessario che venga vista come una risorsa, piuttosto che come una criticità." Queste le parole di Alessandra Giordano direttore Employability e Career Development di...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO

“Dopo diversi anni a lavorare sodo in una multinazionale, è come se non sapessi vederti fuori da lì, in una forma o un ruolo differente. Perciò, quando ho accolto l’esodo agevolato, ho avuto bisogno di qualcuno che sostenesse il mio percorso, un cammino durante il...

Longevità al lavoro: le 5 mosse per farne un’opportunità
Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials

"Con l’allungamento della vita media spesso in salute, con prospettiva di vivere anche oltre 30 anni dopo il pensionamento, ma con importi pensionistici sempre più bassi, la longevità ormai fa parte della nostra quotidianità." Così inizia l'articolo scritto da Cetti...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI

Ha lavorato in multinazionali, aziende familiari e pubbliche, per circa 35 anni (dei quali 12 vissuti all’estero), oggi Andrea Quadrini, al suo ingresso nella sessantina, affronta una nuova fase della sua vita, quella di senior advisor in una dimensione di maggior...

OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI
OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI

Motivati, ingaggiati, preparati. La motivazione al lavoro è indipendente dall’età? Sì, dicono in coro accademici e studiosi della materia. Per essere più precisi si potrebbe dire che con l’età cambia non tanto la possibilità di essere motivati, ma ciò che motiva. Così...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI

La serenità professionale attrae opportunità Carlo Bianchini racconta il proprio percorso professionale partendo da qualcosa che lavoro non è: apre con la sua vita privata (la moglie, il figlio che studia ingegneria al Politecnico di Milano), l’importanza delle sue...

VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE
VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE

Carriera in ascesa: un desiderio non per tutti Il desiderio di una carriera in ascesa verticale non è obbligatorio. Partiamo da questa premessa perché non è per tutti e non lo è, soprattutto, in tutte le fasi della vita la volontà di accelerare sulla propria...