VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE

Carriera in ascesa: un desiderio non per tutti

Il desiderio di una carriera in ascesa verticale non è obbligatorio. Partiamo da questa premessa perché non è per tutti e non lo è, soprattutto, in tutte le fasi della vita la volontà di accelerare sulla propria escalation professionale.

Prima di prendere in considerazione questo aspetto, o magari prendere sul serio e iniziare a lavorare su qualche indizio di apprezzamento che ci viene dall’azienda, dobbiamo mettere a fuoco se siamo disposti ad affrontare quanto la carriera porterà inevitabilmente con sé, impegno, energia, ore, networking, trasferte e via di questo passo.

Crescita di carriera: partire dall’autoanalisi

Primo, dunque, una bella analisi su di sé per capire se si è pronti perché se non esiste risposta soddisfacente a una domanda (in questo caso di carriera) che magari non è matura. Non è affatto necessario puntare a una crescita verticale per sentirti qualcuno, per essere riconosciuto. L’importante è il proprio bilanciamento, la propria strada alla soddisfazione.

La solidità economica come pre-requisito

Ma se sentiamo che è il nostro momento? È saggio analizzare se l’azienda nella quale siamo al momento è il luogo ideale dove provare a imperniare la nostra crescita.

In primis, dovremo essere molto ben consapevoli della situazione finanziaria ed economica della società, non tenere gli occhi sempre e solo sul nostro pallone, in quanto il gioco si costruisce guardando al campo intero; perciò non è affatto una perdita di tempo o una distrazione di energie concentrarsi sull’andamento dell’azienda, le metriche finanziarie sulle quali si è costruito il successo fino a quel momento, e sulla dinamica attuale prima di prendere una decisione importante, per impegno e per tempo impiegato, come quella di investire sulla scommessa del proprio avanzamento verticale.

Presentarsi con un progetto strategico

Se l’azienda è solida e un percorso di crescita è, dunque, ragionevole e ipotizzabile, è utile individuare i punti più deboli nell’organizzazione strategica della società, in particolare in funzioni tangenti alla nostra, che vi impattano più o meno direttamente e che si conoscono nel dettaglio. E poi mostrarsi proattivi nel proporsi per lavorare a un miglioramento strategico, attraverso un progetto specifico e mirato. Proattività, concretezza di progetto e soluzioni reali saranno le nostre chiavi di volta.

Investire sui rapporti

Terzo, imparare a gestire bene i rapporti, non nel senso politico del termine, provando a compiacere tutti, ma anzi mettendo bene a fuoco chi è il nostro interlocutore – volta per volta – per cucire sartorialmente i punti forti del nostro progetto affinché convergano: di cosa ha bisogno in quel momento l’investitore, il cliente, l’azienda? Saperlo è un passo fondamentale per convincere sulla strada da compiere per arrivare all’obiettivo, secondo una logica win – win.

Investire nei rapporti con le persone, conoscere le loro priorità e obiettivi, non solo in ottica professionale, ma in una prospettiva più completa, è il miglior networking. Nodale anche l’internal networking, per approcciare le persone chiave nel nostro business e per il nostro progetto. Il talento avrà certamente una componente nella riuscita, ma il più lo farà il duro lavoro, la costanza e la determinazione verso il risultato.

cesarescalabrino
cesarescalabrino

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi?

Categorie

Ultimi Post

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO

“Dopo diversi anni a lavorare sodo in una multinazionale, è come se non sapessi vederti fuori da lì, in una forma o un ruolo differente. Perciò, quando ho accolto l’esodo agevolato, ho avuto bisogno di qualcuno che sostenesse il mio percorso, un cammino durante il...

Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials
Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials

"Con l’allungamento della vita media spesso in salute, con prospettiva di vivere anche oltre 30 anni dopo il pensionamento, ma con importi pensionistici sempre più bassi, la longevità ormai fa parte della nostra quotidianità." Così inizia l'articolo scritto da Cetti...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI

Ha lavorato in multinazionali, aziende familiari e pubbliche, per circa 35 anni (dei quali 12 vissuti all’estero), oggi Andrea Quadrini, al suo ingresso nella sessantina, affronta una nuova fase della sua vita, quella di senior advisor in una dimensione di maggior...

OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI
OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI

Motivati, ingaggiati, preparati. La motivazione al lavoro è indipendente dall’età? Sì, dicono in coro accademici e studiosi della materia. Per essere più precisi si potrebbe dire che con l’età cambia non tanto la possibilità di essere motivati, ma ciò che motiva. Così...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI

La serenità professionale attrae opportunità Carlo Bianchini racconta il proprio percorso professionale partendo da qualcosa che lavoro non è: apre con la sua vita privata (la moglie, il figlio che studia ingegneria al Politecnico di Milano), l’importanza delle sue...

QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”
QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”

È necessario che le aziende puntino anche sulla formazione continua per mantenere alto l’engagement sul posto di lavoro Sono triplicati, in dieci anni, gli insoddisfatti del proprio posto di lavoro. Il dato è recentissimo, fa riferimento alla media italiana, e...

Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly
Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly

Gi Group Holding ha annunciato di aver completato con successo l'acquisizione delle attività europee di Staffing di Kelly Milano, 3 gennaio 2023(Nasdaq: KELYA, KELYB), leader a livello mondiale in soluzioni specializzate per i talenti. L’operazione rappresenta la più...