DELEGARE PER IL SUCCESSO DELL’AZIENDA E IL BENESSERE DI CHI LAVORA

Delegare è fondamentale

Lo si pensa, lo si dice tra sé e a volte pure lo si suggerisce. L’ obiettivo di delegare sembra quasi scontato: lavorare meglio, tutti. È un rischio, certo, ma non c’è nulla come la partecipazione, e delegare ne è il livello più alto, a rendere profondo e stabile il senso di appartenenza.

Delegare: perché parlarne?

Perché secondo Michele Manara, co-founder di Mentor&Faber. Questo metodo di lavoro è stato parte integrante della crescita delle major, mentre oggi, a volte, sembra un muro insormontabile.

Può capitare che alcune micro e piccole imprese presentino una compagine aziendale rigidamente gerarchica, dove magari la famiglia d’origine impera e le posizioni chiave vengono tramandate di generazione in generazione. A volte può anche persistere un comportamento paternalistico: al dipendente vengono affidate attività a responsabilità limitata dove si vogliono limitare gli errori, certamente, ma così facendo si riducono anche le esperienze.

Ma c’è un modo diverso per dare un presente e un futuro all’azienda e liberare tutte le energie dei propri collaboratori. All’interno dell’organizzazione deve essere chiaro che ogni dipendente ha un ruolo ben definito e che ogni ruolo ha uno scopo. Devono, inoltre, essere trasparenti la condivisione dei compiti e l’affidamento delle responsabilità.

Ma questo non basta

Il lavoro è la palestra per eccellenza per lo sviluppo delle soft skills: imparare a fare squadra, raggiungere assieme gli obiettivi, senza additare qualcuno se l’esito non è quello sperato. A ogni passo corrisponderà una verifica, ma è proprio questa la chiave del delegare, affidare a ciascuno un aspetto ben preciso e la conseguente responsabilità nella complessa sfida del successo dell’azienda.

elizabethkirk1

elizabethkirk1

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi?

Categorie

Ultimi Post

Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials
Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials

"Con l’allungamento della vita media spesso in salute, con prospettiva di vivere anche oltre 30 anni dopo il pensionamento, ma con importi pensionistici sempre più bassi, la longevità ormai fa parte della nostra quotidianità." Così inizia l'articolo scritto da Cetti...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI

Ha lavorato in multinazionali, aziende familiari e pubbliche, per circa 35 anni (dei quali 12 vissuti all’estero), oggi Andrea Quadrini, al suo ingresso nella sessantina, affronta una nuova fase della sua vita, quella di senior advisor in una dimensione di maggior...

OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI
OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI

Motivati, ingaggiati, preparati. La motivazione al lavoro è indipendente dall’età? Sì, dicono in coro accademici e studiosi della materia. Per essere più precisi si potrebbe dire che con l’età cambia non tanto la possibilità di essere motivati, ma ciò che motiva. Così...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI

La serenità professionale attrae opportunità Carlo Bianchini racconta il proprio percorso professionale partendo da qualcosa che lavoro non è: apre con la sua vita privata (la moglie, il figlio che studia ingegneria al Politecnico di Milano), l’importanza delle sue...

VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE
VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE

Carriera in ascesa: un desiderio non per tutti Il desiderio di una carriera in ascesa verticale non è obbligatorio. Partiamo da questa premessa perché non è per tutti e non lo è, soprattutto, in tutte le fasi della vita la volontà di accelerare sulla propria...

QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”
QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”

È necessario che le aziende puntino anche sulla formazione continua per mantenere alto l’engagement sul posto di lavoro Sono triplicati, in dieci anni, gli insoddisfatti del proprio posto di lavoro. Il dato è recentissimo, fa riferimento alla media italiana, e...

Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly
Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly

Gi Group Holding ha annunciato di aver completato con successo l'acquisizione delle attività europee di Staffing di Kelly Milano, 3 gennaio 2023(Nasdaq: KELYA, KELYB), leader a livello mondiale in soluzioni specializzate per i talenti. L’operazione rappresenta la più...