Hai una buona reputazione? Come gli altri si costruiscono un’immagine di noi online

telecamera

/di Roberta Cassina

 

Cos’è la nostra reputazione se non ciò che gli altri pensano di noi? Nella vita reale è un processo lungo che implica una conoscenza diretta, in tutti i suoi molteplici aspetti. Nel mondo allargato e super rapido del web, la percezione viaggia alla velocità della fibra.

Non serve una conoscenza approfondita, le communities e i singoli utenti si costruiscono un’immagine di noi nel giro di qualche post, magari senza neanche seguirci fino all’ultima riga, guardando le immagini, osservando rapidamente ciò che condividiamo, leggendo i titoli.

Eppure la nostra web reputation è un aspetto importante quando stiamo cercando di migliorare la nostra posizione professionale, pertanto è nodale dedicarvi attenzione e sapere come fare per controllare la percezione che generiamo all’esterno.

Innanzitutto dobbiamo considerare questo aspetto come strategico. Prima di postare un contenuto, soprattutto se provocatorio o denigratorio, proviamo a pensare alle possibili ripercussioni. Poniamoci sempre la domanda: è questa l’immagine che voglio dare di me? Perché non è detto che un nuovo potenziale interlocutore abbia il tempo e il desiderio di approfondire, se la prima impressione non è quella sperata. Ricordiamoci che sul web il significato di un contenuto non corrisponde unicamente alla nostra intenzione, pesa molto la percezione dei riceventi, che varia anche a seconda del contesto del momento.

Pertanto se i commenti degli utenti non si orientano nella direzione che speravamo, spendiamoci attivamente per far emergere il nostro pensiero, le sue ragioni, le sue implicazioni. Non è tempo perso! Stiamo costruendo la nostra credibilità. Gestiamo in modo strategico la visibilità delle nostre azioni e le eventuali conseguenze che dovessero nascerne.

La reputazione si fonda sulle interazioni che abbiamo generato nel tempo e sulle aspettative soddisfatte del pubblico che ci guarda. Compresi gli HR…

Desideri un consiglio su come costruire una buona reputazione online? Registrati qui!

 

 

elizabethkirk1

elizabethkirk1

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi?

Categorie

Ultimi Post

Longevity in azienda: 5 linee guida per iniziare a occuparsene
Longevity in azienda: 5 linee guida per iniziare a occuparsene

"I trend demografici riguardano sempre più le organizzazioni e la longevità è oggi al primo posto; è necessario che venga vista come una risorsa, piuttosto che come una criticità." Queste le parole di Alessandra Giordano direttore Employability e Career Development di...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO

“Dopo diversi anni a lavorare sodo in una multinazionale, è come se non sapessi vederti fuori da lì, in una forma o un ruolo differente. Perciò, quando ho accolto l’esodo agevolato, ho avuto bisogno di qualcuno che sostenesse il mio percorso, un cammino durante il...

Longevità al lavoro: le 5 mosse per farne un’opportunità
Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials

"Con l’allungamento della vita media spesso in salute, con prospettiva di vivere anche oltre 30 anni dopo il pensionamento, ma con importi pensionistici sempre più bassi, la longevità ormai fa parte della nostra quotidianità." Così inizia l'articolo scritto da Cetti...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI

Ha lavorato in multinazionali, aziende familiari e pubbliche, per circa 35 anni (dei quali 12 vissuti all’estero), oggi Andrea Quadrini, al suo ingresso nella sessantina, affronta una nuova fase della sua vita, quella di senior advisor in una dimensione di maggior...

OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI
OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI

Motivati, ingaggiati, preparati. La motivazione al lavoro è indipendente dall’età? Sì, dicono in coro accademici e studiosi della materia. Per essere più precisi si potrebbe dire che con l’età cambia non tanto la possibilità di essere motivati, ma ciò che motiva. Così...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI

La serenità professionale attrae opportunità Carlo Bianchini racconta il proprio percorso professionale partendo da qualcosa che lavoro non è: apre con la sua vita privata (la moglie, il figlio che studia ingegneria al Politecnico di Milano), l’importanza delle sue...

VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE
VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE

Carriera in ascesa: un desiderio non per tutti Il desiderio di una carriera in ascesa verticale non è obbligatorio. Partiamo da questa premessa perché non è per tutti e non lo è, soprattutto, in tutte le fasi della vita la volontà di accelerare sulla propria...