Il tom tom del progetto professionale

/di Laura Aldorisio

Cambiare lavoro è un cambiamento di vita. Avere l’intenzione di cambiare lavoro è un pensiero di molti. Decidere di cambiare lavoro fa la differenza. È una scelta che porta con sé molto lavoro, appunto.

È facile essere trascinati dalla fretta di trovare una soluzione a noi più adeguata. Una velocità che spesso tradisce l’impeto che ci ha fatto iniziare. Ci scopriamo così in affanno e, dopo poco, ci riadagiamo nel già conosciuto, in quella che da molti è definita la zona di comfort dalla quale, però, volevamo scappare.

Cambiare lavoro implica una progettualità. Cambiare lavoro è un obiettivo per raggiungere il quale c’è una strada da percorrere, un tempo nel quale percorrerla e mezzi adeguati per arrivare alla meta. Per l’improvvisazione in questo viaggio non c’è posto. Tanto meno per la fretta.

“Lavoro” oggi dagli addetti ai lavori viene definito “progetto professionale”. Non ci poteva essere un nome più felice.

Progetto nasconde in sé la dinamica di:

  • Una riflessione su se stessi: che cosa sto cercando? A quale lavoro sto puntando? Ho bisogno di uno stipendio maggiore? Devo avvicinarmi a casa? Ho bisogno di confrontarmi con ambienti di lavoro internazionali?

 

  • Una considerazione (sincera) di sé: quale lacune formative posso colmare? Qual è il mio posizionamento rispetto ai profili simili al mio con cui posso confrontarmi? In che cosa sono mancante e quali sono, invece, i miei punti di forza?

 

  • Il senso del contesto: quali sono i gradini e gli ostacoli che il mercato del lavoro mi presenta? Quali sono le esigenze che il mio settore ritiene imprescindibili? Qual è la mia disponibilità rispetto alle richieste del mercato?

 

  • Una scadenza: non esiste un obiettivo senza un termine temporale. E questo è anche il nostro caso. Entro quale anno voglio aver raggiunto cosa? Entro quale mese vorrei collezionare una decina di colloqui?

 

Ma come in tutti i viaggi si sa, l’imprevisto è l’incalcolabile variabile da calcolare sempre. Se si potesse fare un bilancio delle indicazioni qui suggerite, il 15% dello spazio verrebbe occupata da una X: flessibilità assoluta. Avere una tempistica non significa irrigidirsi sul minuto che passa o abbatterci per un corso di formazione che si dovrebbe seguire, ma non se ne ha la possibilità. L’imprevisto aiuta la creatività personale, soft skill quanto più ricercata oggi nel mondo del lavoro!

Cominciamo insieme questo viaggio!

elizabethkirk1

elizabethkirk1

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi?

Categorie

Ultimi Post

Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials
Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials

"Con l’allungamento della vita media spesso in salute, con prospettiva di vivere anche oltre 30 anni dopo il pensionamento, ma con importi pensionistici sempre più bassi, la longevità ormai fa parte della nostra quotidianità." Così inizia l'articolo scritto da Cetti...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI

Ha lavorato in multinazionali, aziende familiari e pubbliche, per circa 35 anni (dei quali 12 vissuti all’estero), oggi Andrea Quadrini, al suo ingresso nella sessantina, affronta una nuova fase della sua vita, quella di senior advisor in una dimensione di maggior...

OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI
OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI

Motivati, ingaggiati, preparati. La motivazione al lavoro è indipendente dall’età? Sì, dicono in coro accademici e studiosi della materia. Per essere più precisi si potrebbe dire che con l’età cambia non tanto la possibilità di essere motivati, ma ciò che motiva. Così...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI

La serenità professionale attrae opportunità Carlo Bianchini racconta il proprio percorso professionale partendo da qualcosa che lavoro non è: apre con la sua vita privata (la moglie, il figlio che studia ingegneria al Politecnico di Milano), l’importanza delle sue...

VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE
VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE

Carriera in ascesa: un desiderio non per tutti Il desiderio di una carriera in ascesa verticale non è obbligatorio. Partiamo da questa premessa perché non è per tutti e non lo è, soprattutto, in tutte le fasi della vita la volontà di accelerare sulla propria...

QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”
QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”

È necessario che le aziende puntino anche sulla formazione continua per mantenere alto l’engagement sul posto di lavoro Sono triplicati, in dieci anni, gli insoddisfatti del proprio posto di lavoro. Il dato è recentissimo, fa riferimento alla media italiana, e...

Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly
Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly

Gi Group Holding ha annunciato di aver completato con successo l'acquisizione delle attività europee di Staffing di Kelly Milano, 3 gennaio 2023(Nasdaq: KELYA, KELYB), leader a livello mondiale in soluzioni specializzate per i talenti. L’operazione rappresenta la più...