I NUOVI VALORI DEI GIOVANI NEL MONDO DEL LAVORO

Che cosa cercano i giovani? Questa domanda attraversa i corridoi e gli uffici delle aziende, dalle risorse umane ai responsabili marketing che cercano un linguaggio comune con la generazione TikTok.

Un’indagine, forse, può avanzare qualche suggerimento alle vecchie generazioni che faticano a comprendere cosa vogliano gli under30, quale progetto può risultare loro interessante al punto di sposare la mission aziendale o in base a quale criterio selezionino un prodotto o un servizio.

C’è solo un modo per poterlo scoprire: chiederglielo.

A questo ha pensato un’indagine realizzata in occasione di ExpoSummit2030 di Vicenza che ha chiesto ai ragazzi di dare voce a quel che cercano, desiderano, vogliono. Ne è emersa una fotografia di valore, che, cioè, rende trasparente quali siano i nuovi valori che stanno a cuore a chi si affaccia ora sul mondo del lavoro o a chi ne è neofita. La domanda posta è, forse, la più interessante: che cosa ti rende felice? Le risposte dei ragazzi sono molto esaustive e tutte sotto un unico comune denominatore: l’equilibrio. Ed è una parola che fa riflettere se pensiamo da cosa sono attraversati questi ultimi anni e questi ultimi mesi: pandemia, guerra, crisi climatica, un alert sempre attivo su vaiolo delle scimmie o altre ipotetiche minacce alla salute umana. Forse proprio in forza di questi continui smottamenti quel che i giovani chiedono è la stabilità affettiva e organizzativa.

Un nuovo concetto di tempo e il riscontro con la realtà

Stare bene con sé stessi è la richiesta numero uno, il fabbisogno principe, al quale i giovani sottomettono ogni scelta. Si cerca in tutti i modi di evitare lo stress e di favorire l’attività fisica, la buona alimentazione e la frequentazione di rapporti che non siano tossici. Ma l’idea spesso contrasta con la realtà: la gran parte degli intervistati, infatti, riconosce come questo ideale sia rimasto tale, non abbia una traduzione concreta nel reale. Un reale ancora zeppo di disequilibrio a cui si alternano brevissimi momenti di felicità. Molto interessante, in questo senso, il concetto del tempo che non è più evolutivo, bensì è considerato un accostamento di esperienze, di interessi che possano essere quel breve soffio di felicità.

Nuovi stimoli e nuovi valori

Tra l’ideale e le brevi parentesi soddisfacenti c’è un legame forte, la famiglia, che rimane la stabilità affettiva d’origine, ma anche una nuova famiglia, anche se ci si sposa e si desiderano figli sempre più tardi. In questo affresco una parte minore la gioca anche il lavoro, che, però, solo per una minoranza risulta determinante per la definizione della propria identità. Il ruolo, lo stipendio, la carriera non rappresentano più un mito come era invece per le precedenti generazioni. Si cerca piuttosto un ambiente stimolante, obiettivi chiari e adeguati, la garanzia di un equilibro tra vita lavorativa e vita privata, contesti non tossici, ma creativi e propositivi.  La speranza è che da una parte questi ideali possano trovare spazio, ma dall’altra che i giovani continuino a non rassegnarsi, a cercare se quel sogno è realizzabile e soprattutto può portare un vero beneficio alla vita a lungo termine.[vc_separator color=”green”]

Dai nuova vita alla tua carriera: ricevi consigli e tecniche per affrontare il mercato del lavoro

[vc_btn title=”Iscriviti ora!” color=”green” align=”center” link=”url:https%3A%2F%2Fit.myintoo.com%2Flogin%3FreturnUrl%3D%252Fmembers%252Fhome|target:_blank”][/vc_column][/vc_row]

elizabethkirk1

elizabethkirk1

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi?

Categorie

Ultimi Post

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO

“Dopo diversi anni a lavorare sodo in una multinazionale, è come se non sapessi vederti fuori da lì, in una forma o un ruolo differente. Perciò, quando ho accolto l’esodo agevolato, ho avuto bisogno di qualcuno che sostenesse il mio percorso, un cammino durante il...

Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials
Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials

"Con l’allungamento della vita media spesso in salute, con prospettiva di vivere anche oltre 30 anni dopo il pensionamento, ma con importi pensionistici sempre più bassi, la longevità ormai fa parte della nostra quotidianità." Così inizia l'articolo scritto da Cetti...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI

Ha lavorato in multinazionali, aziende familiari e pubbliche, per circa 35 anni (dei quali 12 vissuti all’estero), oggi Andrea Quadrini, al suo ingresso nella sessantina, affronta una nuova fase della sua vita, quella di senior advisor in una dimensione di maggior...

OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI
OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI

Motivati, ingaggiati, preparati. La motivazione al lavoro è indipendente dall’età? Sì, dicono in coro accademici e studiosi della materia. Per essere più precisi si potrebbe dire che con l’età cambia non tanto la possibilità di essere motivati, ma ciò che motiva. Così...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI

La serenità professionale attrae opportunità Carlo Bianchini racconta il proprio percorso professionale partendo da qualcosa che lavoro non è: apre con la sua vita privata (la moglie, il figlio che studia ingegneria al Politecnico di Milano), l’importanza delle sue...

VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE
VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE

Carriera in ascesa: un desiderio non per tutti Il desiderio di una carriera in ascesa verticale non è obbligatorio. Partiamo da questa premessa perché non è per tutti e non lo è, soprattutto, in tutte le fasi della vita la volontà di accelerare sulla propria...

QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”
QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”

È necessario che le aziende puntino anche sulla formazione continua per mantenere alto l’engagement sul posto di lavoro Sono triplicati, in dieci anni, gli insoddisfatti del proprio posto di lavoro. Il dato è recentissimo, fa riferimento alla media italiana, e...

Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly
Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly

Gi Group Holding ha annunciato di aver completato con successo l'acquisizione delle attività europee di Staffing di Kelly Milano, 3 gennaio 2023(Nasdaq: KELYA, KELYB), leader a livello mondiale in soluzioni specializzate per i talenti. L’operazione rappresenta la più...