SOFT SKILL: LE COMPETENZE CONTANO, SOPRATTUTTO IN SMARTWORKING

SOFT SKILL: LE COMPETENZE CONTANO, SOPRATTUTTO IN SMARTWORKING

Sono due le grandi aree di competenze da sviluppare per trovare lavoro e fare carriera: le hard skill e le soft skill. In due puntate vedremo come farle crescere e, così, crescere con loro.

Prima di tutto, le soft skill aiutano a distinguersi dalla folla di conoscenze tecniche che potrebbero rendere equiparabili più profili; in questo senso, quindi, possono fare la differenza.[vc_empty_space]Potremmo pensarle come un’eredità familiare, comportamentale, ricca di storia e abitudini.

Capacità di ascolto, di coordinarsi con gli altri, di comunicare efficacemente, orientamento al cliente, problem solving, pensiero critico, flessibilità, etc sono attributi della personalità che facilitano lo sviluppo di carriera proprio perché caratteristiche determinanti per lo sviluppo dell’azienda.[vc_empty_space]Molte sono le fake news che circondano il tema: la più pericolosa è che non si possano imparare. Le soft skill si possono acquisire. Sono, è vero, buone qualità della persona, che non derivano dallo studio, a differenza delle hard skill bensì sono definibili come competenze trasversali.[vc_empty_space]

Perché le soft skill sono così importanti?

Sono dei facilitatori per il successo dell’organizzazione nella quale lavoriamo e un asset anche per la persona. Permettono di essere un leader nel team, favoriscono la capacità di raggiungere gli obiettivi, la produttività, aiutano a divenire un esempio, essere riconosciuto e influente, persuadere gli altri, saper vincere le sfide, essere performante, affidabile e, infine, raggiungere il successo.

Ognuno di questi fattori ci renderà professionisti capaci di prendere decisioni determinanti e di restituire l’immagine di una persona aperta verso gli altri, con la quale si lavora in maniera positiva.[vc_empty_space]Per questo tali competenze si impongono ancor di più in questo periodo delicato, di diffuso e capillare lavoro a distanza, con team che si interfacciano unicamente in smartworking. E allora non possiamo permetterci di non prenderle sul serio e non lavorare per implementarle.[vc_empty_space]Non è sufficiente vantare ottime hard skill, senza le soft skill: quel che occorre è un netto bilanciamento tra le due parti.[vc_empty_space][vc_btn title=”Desideri maggiori consigli? Registrati gratis e incontra un Career Coach esperto!” color=”green” align=”center” link=”url:https%3A%2F%2Fwww.intoo.com%2Fit%2Fper-le-persone%2Fcareer-coaching%2F|title:Career%20coaching|target:_blank”][/vc_column][/vc_row]

elizabethkirk1

elizabethkirk1

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi?

Categorie

Ultimi Post

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO

“Dopo diversi anni a lavorare sodo in una multinazionale, è come se non sapessi vederti fuori da lì, in una forma o un ruolo differente. Perciò, quando ho accolto l’esodo agevolato, ho avuto bisogno di qualcuno che sostenesse il mio percorso, un cammino durante il...

Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials
Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials

"Con l’allungamento della vita media spesso in salute, con prospettiva di vivere anche oltre 30 anni dopo il pensionamento, ma con importi pensionistici sempre più bassi, la longevità ormai fa parte della nostra quotidianità." Così inizia l'articolo scritto da Cetti...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI

Ha lavorato in multinazionali, aziende familiari e pubbliche, per circa 35 anni (dei quali 12 vissuti all’estero), oggi Andrea Quadrini, al suo ingresso nella sessantina, affronta una nuova fase della sua vita, quella di senior advisor in una dimensione di maggior...

OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI
OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI

Motivati, ingaggiati, preparati. La motivazione al lavoro è indipendente dall’età? Sì, dicono in coro accademici e studiosi della materia. Per essere più precisi si potrebbe dire che con l’età cambia non tanto la possibilità di essere motivati, ma ciò che motiva. Così...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI

La serenità professionale attrae opportunità Carlo Bianchini racconta il proprio percorso professionale partendo da qualcosa che lavoro non è: apre con la sua vita privata (la moglie, il figlio che studia ingegneria al Politecnico di Milano), l’importanza delle sue...

VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE
VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE

Carriera in ascesa: un desiderio non per tutti Il desiderio di una carriera in ascesa verticale non è obbligatorio. Partiamo da questa premessa perché non è per tutti e non lo è, soprattutto, in tutte le fasi della vita la volontà di accelerare sulla propria...

QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”
QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”

È necessario che le aziende puntino anche sulla formazione continua per mantenere alto l’engagement sul posto di lavoro Sono triplicati, in dieci anni, gli insoddisfatti del proprio posto di lavoro. Il dato è recentissimo, fa riferimento alla media italiana, e...

Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly
Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly

Gi Group Holding ha annunciato di aver completato con successo l'acquisizione delle attività europee di Staffing di Kelly Milano, 3 gennaio 2023(Nasdaq: KELYA, KELYB), leader a livello mondiale in soluzioni specializzate per i talenti. L’operazione rappresenta la più...