COME PREPARARSI NEL MIGLIORE DEI MODI A UN COLLOQUIO (GRATUITAMENTE)?

prepararsi ad un colloquio di lavoro

Il colloquio di lavoro solleva qualche timore. Sempre.

Solitamente, si cerca di far muoversi al meglio nei giorni precedenti, studiando la storia aziendale, preparando il cv, provando persino l’outfit perché quel breve dialogo potrà deciderà il domani.

Ma c’è un metodo migliore per affrontare il colloquio, quello di allenarsi, concedersi il lusso di sbagliare prima e di avere il tempo per correggersi e arrivare ben preparati. Perché non è questione di essere brillanti o di saper improvvisare: ci sono tecniche, domande precise, argomenti specifici che il responsabile delle risorse umane farà, a voi e a tutti gli altri candidati. È una sfida, dove personalità e mestiere si intrecciano.

Si può imparare come sedersi senza paura su quella sedia e con decisione chiudere, a colloquio terminato, la porta dietro di noi, soddisfatti per le risposte date e le domande poste.Si può. E addirittura gratuitamente. Bastano trenta minuti per una simulazione di colloquio, per infondere in noi quel coraggio che può fare la differenza.

Il coraggio, infatti, non è solamente una questione di temperamento. Sentirsi sicuri di sé è un punto che ci distingue dagli altri, anche dalla postura è così evidente chi teme l’altro e chi non lo teme, chi teme il confronto e chi no. Quel che fa passare da una posizione all’altra è essere consapevoli di sé. Ecco perché in trenta minuti di confronto one to one con un consulente si viene accompagnati lungo un viaggio importante che concede errori, che permette lo sbaglio affinché l’esperto possa correggere, individuare ed evidenziare le aree di miglioramento o i punti sui quali spingere l’acceleratore.

Un simile incontro è l’asso nella manica che può fare la differenza.

elizabethkirk1

elizabethkirk1

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi?

Categorie

Ultimi Post

Longevity in azienda: 5 linee guida per iniziare a occuparsene
Longevity in azienda: 5 linee guida per iniziare a occuparsene

"I trend demografici riguardano sempre più le organizzazioni e la longevità è oggi al primo posto; è necessario che venga vista come una risorsa, piuttosto che come una criticità." Queste le parole di Alessandra Giordano direttore Employability e Career Development di...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO

“Dopo diversi anni a lavorare sodo in una multinazionale, è come se non sapessi vederti fuori da lì, in una forma o un ruolo differente. Perciò, quando ho accolto l’esodo agevolato, ho avuto bisogno di qualcuno che sostenesse il mio percorso, un cammino durante il...

Longevità al lavoro: le 5 mosse per farne un’opportunità
Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials

"Con l’allungamento della vita media spesso in salute, con prospettiva di vivere anche oltre 30 anni dopo il pensionamento, ma con importi pensionistici sempre più bassi, la longevità ormai fa parte della nostra quotidianità." Così inizia l'articolo scritto da Cetti...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI

Ha lavorato in multinazionali, aziende familiari e pubbliche, per circa 35 anni (dei quali 12 vissuti all’estero), oggi Andrea Quadrini, al suo ingresso nella sessantina, affronta una nuova fase della sua vita, quella di senior advisor in una dimensione di maggior...

OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI
OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI

Motivati, ingaggiati, preparati. La motivazione al lavoro è indipendente dall’età? Sì, dicono in coro accademici e studiosi della materia. Per essere più precisi si potrebbe dire che con l’età cambia non tanto la possibilità di essere motivati, ma ciò che motiva. Così...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI

La serenità professionale attrae opportunità Carlo Bianchini racconta il proprio percorso professionale partendo da qualcosa che lavoro non è: apre con la sua vita privata (la moglie, il figlio che studia ingegneria al Politecnico di Milano), l’importanza delle sue...

VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE
VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE

Carriera in ascesa: un desiderio non per tutti Il desiderio di una carriera in ascesa verticale non è obbligatorio. Partiamo da questa premessa perché non è per tutti e non lo è, soprattutto, in tutte le fasi della vita la volontà di accelerare sulla propria...