UNA CORSA ALLINEATA PER NON RIMANERE INDIETRO

lavoro post coronavirus

Ogni misura governativa può essere un tampone o un rilancio. L’unico giudice naturale in materia è il mercato del lavoro. Gli industriali ne anticipano un bilancio a consuntivo con una previsione grigia: «sono tra i 700mila e un milione di posti di lavoro a rischio». Ad affermarlo è il neopresidente di Confindustria, Carlo Bonomi, durante l’incontro di Fondazione Fiera sulle prospettive dell’impresa. «Si è sempre pensato che in Italia tutto avvenisse per decreto, ma purtroppo l’economia è qualcos’altro.

I posti di lavoro si creano solo se c’è crescita, innovazione, investimenti». Questa è la ricetta condivisa dai grandi industriali che chiedono al Governo una visione più spinta verso il futuro.

Futuro che, secondo, Prometeia e Intesa Sanpaolo, ci farebbe riassaporare i livelli pre-crisi solamente nel 2024. Ma è una stima a lungo raggio che fa vedere i suoi primi lineamenti l’anno prossimo. La ripresa inizierà già nel 2021 con un rimbalzo previsto significativo, pari al +5,3%. A un patto però: accelerare i processi di innovazione e digitalizzazione avviati nell’ambito della transizione verso il 4.0.[vc_empty_space]Non ci può essere una crescita senza un cambiamento: questo ce lo insegna la storia, ma anche il presente e il futuro prossimo, come vediamo in questa crisi che stiamo attraversando.

A dichiararlo per prime sono le Istituzioni. Per la Ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, il Coronavirus è una vera «cesura storica. È in atto una nuova grande trasformazione che è necessario accompagnare. I veloci e repentini cambiamenti del mercato del lavoro necessitano di tutele che siano in grado di seguirne l’evoluzione».[vc_empty_space]Il mercato del lavoro è in forte sofferenza e non sono più solo le forme contrattuali mature e intoccabili a rendere sicura la propria posizione in azienda o affermato il proprio ruolo professionale. È il contesto che detta le regole, ancora più delle nostre competenze. Ma sono proprio le nostre competenze a poter conciliarsi appieno con il contesto. Come? Senza mai esserne disallineati, rimanendo al passo con i nuovi bisogni. È, allora, questo contesto dalle tinte fosche che ci può riservare le sfumature di una novità. La prima novità è poter guardare, accorgersi e cambiare.Poter rimanere employable, essere sempre pronti è la strada maestra. Formazione, networking e personal branding sono i muscoli adeguati per far fronte a una corsa che a volte sembrerà un “200 metri”, altre volte una marcia e ancora una staffetta. Quel che è certo è che sarà una corsa che non si può intraprendere con il fiato corto o una preparazione sbagliata.

Oggi che la digitalizzazione ha fatto un passo in più nelle nostre esistenze, tutto è diventato più semplice. I tre pilastri sopra citati, che si abbeverano anche di digitale, possono trovare ancora più spazio nella nostra mentalità e nelle nostre giornate.[vc_empty_space]Curare i contatti, individuare la formazione necessaria, lucidare la nostra presenza on line seguendone ogni dettaglio: questi siano i nostri obiettivi quotidiani, passo dopo passo, fino a correre.

E allora iniziamo l’allenamento perché fare dei tentativi per cambiare è l’unico modo per cambiare davvero.[vc_empty_space][vc_btn title=”Desideri maggiori consigli? Registrati gratis e incontra un Career Coach esperto!” color=”green” align=”center” link=”url:https%3A%2F%2Fwww.intoo.com%2Fit%2Fper-le-persone%2Fcareer-coaching%2F|title:Career%20coaching|target:_blank”][/vc_column][/vc_row]

elizabethkirk1

elizabethkirk1

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi?

Categorie

Ultimi Post

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO

“Dopo diversi anni a lavorare sodo in una multinazionale, è come se non sapessi vederti fuori da lì, in una forma o un ruolo differente. Perciò, quando ho accolto l’esodo agevolato, ho avuto bisogno di qualcuno che sostenesse il mio percorso, un cammino durante il...

Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials
Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials

"Con l’allungamento della vita media spesso in salute, con prospettiva di vivere anche oltre 30 anni dopo il pensionamento, ma con importi pensionistici sempre più bassi, la longevità ormai fa parte della nostra quotidianità." Così inizia l'articolo scritto da Cetti...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI

Ha lavorato in multinazionali, aziende familiari e pubbliche, per circa 35 anni (dei quali 12 vissuti all’estero), oggi Andrea Quadrini, al suo ingresso nella sessantina, affronta una nuova fase della sua vita, quella di senior advisor in una dimensione di maggior...

OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI
OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI

Motivati, ingaggiati, preparati. La motivazione al lavoro è indipendente dall’età? Sì, dicono in coro accademici e studiosi della materia. Per essere più precisi si potrebbe dire che con l’età cambia non tanto la possibilità di essere motivati, ma ciò che motiva. Così...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI

La serenità professionale attrae opportunità Carlo Bianchini racconta il proprio percorso professionale partendo da qualcosa che lavoro non è: apre con la sua vita privata (la moglie, il figlio che studia ingegneria al Politecnico di Milano), l’importanza delle sue...

VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE
VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE

Carriera in ascesa: un desiderio non per tutti Il desiderio di una carriera in ascesa verticale non è obbligatorio. Partiamo da questa premessa perché non è per tutti e non lo è, soprattutto, in tutte le fasi della vita la volontà di accelerare sulla propria...

QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”
QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”

È necessario che le aziende puntino anche sulla formazione continua per mantenere alto l’engagement sul posto di lavoro Sono triplicati, in dieci anni, gli insoddisfatti del proprio posto di lavoro. Il dato è recentissimo, fa riferimento alla media italiana, e...

Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly
Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly

Gi Group Holding ha annunciato di aver completato con successo l'acquisizione delle attività europee di Staffing di Kelly Milano, 3 gennaio 2023(Nasdaq: KELYA, KELYB), leader a livello mondiale in soluzioni specializzate per i talenti. L’operazione rappresenta la più...