DALL’INDIVIDUO AL MONDO: LAVORARE IN SQUADRA

lavoro squadra

“Io faccio il mio”: è un ritornello sentito e ri-sentito in uffici, sala riunioni, open space. Insomma, spesso nel lavoro si pensa che vada bene adempiere ai propri stretti compiti; limitarsi, ecco, rispettando il ruolo dell’altro. Ma così non è.

Fare il proprio è auspicabile, ma non è che il primo passo o, meglio, la base del proprio sviluppo professionale. Limitarsi solo a rispondere al compito affidato può risultare miope.

Il lavoro è un domino, dove ogni mossa ne richiama un’altra, i legami sono stretti e la logica del piccolo orticello non porta a una crescita autentica.Non è vero sviluppo personale, infatti, quello che tende a escludere i rapporti interpersonali, gli scambi con i colleghi, i brainstorming, il lavoro di squadra, un rischio, la conoscenza del contesto, lo studio del mercato, dei competitor. E tutto questo è potenziato se avviene all’unisono, insieme.

Quante volte abbiamo considerato una perdita di tempo il confronto, la richiesta disattesa di un consiglio, lanciare un SOS nella disillusione che non ci sarebbe mai stata alcuna reazione dall’altra parte.Vedersi derubare di nuove idee, lavorare di più, perdere una propria soddisfazione sono rischi, ma la ricchezza che emerge dal lavorare in squadra supera di gran lunga ogni possibile scalino, ogni crisi.

Il mestiere, infatti, non è da valutare come una technicality da mettere in atto in senso verticale, perché la skill porterà effetto se attuata in un contesto compreso in tutte le sue variabili.

E se si è sinceri, umili, realisti appare subito evidente come la totalità sia molto difficile da comprendere per la sua complessità e che, forse, una squadra possa vedere meglio di un singolo. Occupiamoci del mondo intero e, solo allora, porteremo il nostro contributo.

adminita

adminita

Vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi?

Categorie

Ultimi Post

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A MICHELA CIMMINO

“Dopo diversi anni a lavorare sodo in una multinazionale, è come se non sapessi vederti fuori da lì, in una forma o un ruolo differente. Perciò, quando ho accolto l’esodo agevolato, ho avuto bisogno di qualcuno che sostenesse il mio percorso, un cammino durante il...

Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials
Over 55 e aziende: prepararsi alla stagione dei longennials

"Con l’allungamento della vita media spesso in salute, con prospettiva di vivere anche oltre 30 anni dopo il pensionamento, ma con importi pensionistici sempre più bassi, la longevità ormai fa parte della nostra quotidianità." Così inizia l'articolo scritto da Cetti...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA AD ANDREA QUADRINI

Ha lavorato in multinazionali, aziende familiari e pubbliche, per circa 35 anni (dei quali 12 vissuti all’estero), oggi Andrea Quadrini, al suo ingresso nella sessantina, affronta una nuova fase della sua vita, quella di senior advisor in una dimensione di maggior...

OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI
OVER55, COSÌ CAMBIANO LE LEVE MOTIVAZIONALI

Motivati, ingaggiati, preparati. La motivazione al lavoro è indipendente dall’età? Sì, dicono in coro accademici e studiosi della materia. Per essere più precisi si potrebbe dire che con l’età cambia non tanto la possibilità di essere motivati, ma ciò che motiva. Così...

PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI
PERCORSI DI OUTPLACEMENT: INTERVISTA A CARLO BIANCHINI

La serenità professionale attrae opportunità Carlo Bianchini racconta il proprio percorso professionale partendo da qualcosa che lavoro non è: apre con la sua vita privata (la moglie, il figlio che studia ingegneria al Politecnico di Milano), l’importanza delle sue...

VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE
VOGLIO FARE CARRIERA. I PRIMI PASSI PER INIZIARE BENE

Carriera in ascesa: un desiderio non per tutti Il desiderio di una carriera in ascesa verticale non è obbligatorio. Partiamo da questa premessa perché non è per tutti e non lo è, soprattutto, in tutte le fasi della vita la volontà di accelerare sulla propria...

QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”
QUANDO LE AZIENDE SOGNANO IL “POSTO FISSO”

È necessario che le aziende puntino anche sulla formazione continua per mantenere alto l’engagement sul posto di lavoro Sono triplicati, in dieci anni, gli insoddisfatti del proprio posto di lavoro. Il dato è recentissimo, fa riferimento alla media italiana, e...

Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly
Gi Group Holding acquisisce le attività europee di Staffing di Kelly

Gi Group Holding ha annunciato di aver completato con successo l'acquisizione delle attività europee di Staffing di Kelly Milano, 3 gennaio 2023(Nasdaq: KELYA, KELYB), leader a livello mondiale in soluzioni specializzate per i talenti. L’operazione rappresenta la più...